Mobilità

La Scuola favorisce la partecipazione dei propri allievi alle attività di studio e di ricerca fuori sede, attraverso appositi contributi finanziari, erogati nei limiti della disponibilità di budget e nel rispetto della normativa vigente in materia.Tali attività fuori sede possono essere svolte sia in Italia che all’estero, presso Enti pubblici o privati e possono essere finalizzate anche alla sperimentazione di futuri percorsi professionali.

Le modalità di autorizzazione degli allievi per la partecipazione alle suddette attività, nonché i criteri per l’attribuzione dei contributi e il riconoscimento delle spese sono disciplinate da apposite circolari interne.

Sulla base di una richiesta preventivamente approvata dal Coordinatore di Classe, la frequenza di corsi presso altre Università italiane o straniere e presso altre Scuole Superiori Universitarie, può essere riconosciuta ai fini della carriera interna dell’allievo.

Nella sezione "documentazione" sono disponibili le circolari interne relative alla mobilità, nonchè il modulo di richiesta.